focacce al pomodoro

le focacce modicane

In questa pagina ho voluto inserire alcuni esempi della gastronomia modicana, peraltro molto variegata e nel contempo qualitativamente ottima.
Per un approfondimento,Vi invito a visitare i siti dedicati alla rosticcieria della Contea di Modica.

Focacce - "scacce"

scacce Nella cucina modicana, le focacce. ( scacce in dialetto) occupano un posto di rilievo essendo forse uno dei piatti che maggiormente caratterizzano la tradizione culinaria locale.
Nel passato meno recente l'economia modicana era principalmente di tipo agricolo pertanto i piatti che si rifanno alla cucina povera sono quelli che oggi vengono pių apprezzati e gustati.
Molti sono i modi di preparazione e molti sono i condimenti con cui si possono fare le "scacce" ne vedremo qualcuno senza avere la pretesa di dare ricette buone in assoluto
Le varieta' piu' note di scacce sono: al pomodoro e formaggio, al pomodoro e cipolla, al prezzemolo e acciughe, alla ricotta e salsiccia, alla ricotta e cipolla ed al pomodoro e melanzane.


Buccateddi

buccateddi Col nome di "buccatureddi" si intendono invece un tipo di focacce che hanno forma e lavorazione diversa rispetto alle "scacce" e possono essere di broccoli, spinaci, patate, bieta (aita).
Variazioni relativamente recenti delle "buccaturedde" in cui si fanno piu' ricchi i condimenti sono quelle al pollo e patate, all'agnello e al pesce palombo.
Naturalmente come avviene sempre, il passare del tempo e il cambiamento delle condizioni di vita unito alla fantasia, elemento indispensabile in cucina, di ognuno ha moltiplicato i gusti di riferimento.



animazione

 

Preparazione delle focacce

La pasta con cui preparare le "scacce" viene fatta con farina di grano duro un pizzico di sale, un cucchiaio di olio d'oliva e acqua quanto basta impastata con lievito di birra (12 gr ca per un Kg di farina) si tira la sfoglia, sul classico "scaniaturi" aiutandosi con l'ancor piu' classico "lasagnaturi", finche' diventa molto sottile (e' importante che sia sottile perche' altrimenti il gusto del condimento utilizzato viene ad essere coperto dal sapore della pasta), su questa sfoglia viene adagiato il condimento aiutandosi con un cucchiaio per renderlo uniforme, un filo di olio e ripiegare piu' volte. Prima di mettere in forno ( che dovrebbe essere rigorosamente in pietra riscaldato), spennellare con un po' di olio d'oliva la superficie delle "scacce" e bucherellarla con una forchetta per permettere la fuoriuscita del vapore che si forma durante la cottura che in media e' di circa mezz'ora. Al contrario delle "scacce", la sfoglia per le "buccatedde" ha uno spessore di circa. mezzo cm. e un diametro che varia a piacere. Il condimento si dispone nella parte alta della sfoglia, partendo dal centro, uno strato spesso fino a cinque cm. e piu', su cui si ripiega la parte inferiore della sfoglia che viene unita al lembo superiore con il cosidetto "rieficu".
A tutto quanto sopra ognuno potra' aggiungere tutto quello che il gusto e la fantasia gli suggerisce e a noi non ci resta che augurare... buon appetito.